Il Napoli è campione d’inverno, ma non fa notizia

Tempo di lettura stimato: 4 minuti

La 17° giornata del campionato di Serie A non si è ancora conclusa, mancano Verona-Cremonese (ore 18.30 su Dazn) e Bologna-Atalanta (ore 20.45 su Dazn e Sky), eppure ha già emesso una prima sentenza: il Napoli è campione d’inverno. E lo è diventato con due giornate d’anticipo sulla chiusura del girone d’andata, avendo accumulato 7 punti di vantaggio sulle sue inseguitrici, che ora sono Milan e Juventus. Certo, si tratta di un titolo platonico, come lo definisce Carlo Verna nell’edizione odierna del Tgr Campania, ma è un dato statistico significativo, se si considera che nel 65 per cento dei casi la squadra che arriva prima al giro di boa poi vince anche lo scudetto.

E invece per la stampa sportiva nazionale, ma in qualche caso anche per quella locale, il fatto che il Napoli sia campione d’inverno non è una notizia così rilevante. Anzi, qualcuno ha perfino dimenticato di annunciarlo, distratto dall’improvviso stop delle milanesi e dall’ottava vittoria di fila della Juventus, che ha agganciato i rossoneri a quota 37.

Il Napoli campione d’inverno è una nota a margine

Così, il Napoli campione d’inverno è riportata come una nota a margine dell’ultima giornata di campionato da giornali e trasmissioni sportive. In particolare, Tuttosport oggi in prima pagina riporta una grande fotografia di Chiesa e Di Maria e un titolo al quanto minaccioso: «Napoli arriviamo!». Poi, più su c’è un titolo dedicato al pareggio del Torino a Salerno; a destra invece trova spazio la rimonta della Roma, che nei minuti finali segna due gol al Milan, portando via da San Siro un punto che fino all’87’ era isperato. Ma degli azzurri e del loro primato non c’è nemmeno un accenno, mentre lo scontro tra ultrà napoletani e romanisti è menzionato sotto il titolo dedicato all’impresa giallorossa.

Si dirà che da Tuttosport non ci si può aspettare altro, essendo un giornale torinese, che ha come focus le due squadre del capoluogo piemontese; ma cambiando testata e passando alla Gazzetta dello Sport non ci sono grosse differenze. Sulla prima pagina della “rosa”, infatti, il titolo principale lo merita il flop dei rossoneri: «Milan che diavolo fai». Invece, dei partenopei si parla in un titolo più piccolo dedicato a Osimhen, ma nessuno accenno al Napoli campione d’inverno.

Storia diversa per la prima pagina del Corriere dello Sport, che apre con un titolone sugli azzurri: «RicantaNapoli». E poi nell’occhiello c’è il riferimento al fatto che, tornando a un vantaggio di +7 sulle inseguitrici, Spalletti e i suoi uomini sono campioni d’inverno.

Anche in tv non si celebra il primato del Napoli

Chiudendo i giornali e accendendo la tv la situazione non cambia; anzi, l’indifferenza per il primato invernale degli azzurri è ancora più marcato. A testimoniarlo è stato il giornalista sportivo Gianluca Gifuni: «Ieri sera né La domenica sportiva sulla Rai, né Sky calcio club su Sky Sport hanno dato la notizia del Napoli campione d’inverno – ha raccontato dai microfoni di Radio Marte, dove conduce il programma Forza Napoli Sempre –. A un certo punto ho mandato un messaggio a Marco Bucciantini (giornalista sportivo, ndr), che era in onda su Sky. E lui ha subito ricordato ai presenti che il Napoli era campione d’inverno, ma Fabio Caressa (conduttore di Sky calcio club, ndr), con una battuta sulle temperature elevate di questo periodo, ha lasciato intendere che la notizia non era poi così rilevante».

Perfino Campania Sport dimentica che il Napoli è campione d’inverno

Ma se dalle trasmissioni sportive nazionali ci si può attendere questa superficialità nei confronti degli azzurri, è singolare che la notizia del Napoli campione d’inverno sia sfuggita anche a conduttori e ospiti di Campania Sport, tra le trasmissioni sportive più seguite dai tifosi partenopei.

«Siamo stati ingannati dalla partita del Milan, che al 88’ vinceva 2-0 – ha spiegato Peppe Iannicelli, uno degli animatori della trasmissione in onda su Canale 21 –. Poi, quando la Roma ha pareggiato nei minuti di recupero, non abbiamo pensato subito al fatto quel risultato consegnava al Napoli il titolo di campione d’inverno con due giornate d’anticipo». E anche qui c’è voluto un messaggio arrivato sul cellulare del giornalista per far scattare l’annuncio.

Il titolo di campione d’inverno non porta bene al Napoli di De Laurentiis

Comunque, non è la prima volta che il Napoli arriva primo in Serie A al termine del girone d’andata. Era già successo per tre volte negli d’oro di Maradona, ma solo in due casi, annate 86/87 e 89/90, gli azzurri erano riusciti a conquistare lo scudetto a fine stagione. Invece, nell’87/88 la squadra di Ottavio Bianchi s’era fatta superare dal Milan di Arrigo Sacchi nello sprint finale.

Anche al Napoli di Aurelio De Laurentiis è già successo di chiudere al comando la prima parte del campionato. Infatti, in due occasioni (2015/16 e 2017/2018) la squadra guidata da Maurizio Sarri era arrivata davanti a tutte dopo 19 giornate; ma in entrambi i casi il titolo d’inverno non ha portato alla vittoria del tricolore. Naturalmente, i tifosi napoletani si augurano che questa volta il detto “non c’è due senza tre” si riveli poco azzeccato.

Se quest'articolo ti è piaciuto e/o l'hai ritenuto utile, fai una donazione per sostenere il blog! Clicca qui per scoprire le ricompense che offriamo in cambio. Grazie per il tuo sostegno!

Gennaro Morra

Nato e cresciuto a Napoli, dove vivo attualmente, ho studiato informatica e sociologia. Ho tante passioni, ma quella che coltivo di più è la scrittura in tutte le sue forme. Sono giornalista pubblicista e ho all’attivo un romanzo, una raccolta di poesie, alcuni testi per canzoni, diversi premi vinti in concorsi di poesia e narrativa, collaborazioni con Repubblica Napoli e il Mattino.

Commenta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: